Cronache dell’itpop

“L’indie è l’indie che andava di moda.
L’itpop è l’indie che va di moda”.
(Gianni Grande, produttore dei Thegiornalisti)

2018

14 marzo
  • Pop X  pubblica su Youtube Laniakea, un brano per soprano, archi ed elettroniche.
13 marzo
  • Leo Pari pubblica il brano Giovani Playboy.
11 marzo
  • Calcutta ospite del programma Provincia capitale susRai3.
9 marzo
  • Cimini pubblica l’album Ancora meglio, su Garrincha.
  • I Ministri pubblicano l’album Fidatevi, su Woodworm.
  • Esce Divorami, l’album di esordio dei Manitoba (su Sugar).
  • Giacomo Stefanini su Noisey firma l’articolo “Che cos’è L’ITPOP?”.
  • Dutch Nazari pubblica il singolo Mai via, su Undamento.
  • Gli Endrigo pubblicano il singolo Il ritorno dello Jedi.
  • Per la prima volta rockit si occupa dell’itpop, all’interno di un articolo che celebra il decennale di un album di Dargen D’Amico (Di vizi di forma virtù).
  • Pretty SoleroKetama126 Franco126 pubblicano il singolo Non è un gioco.
8 marzo
  • Mimosa pubblica il singolo Evoluzione (La Tempesta Dischi).
  • Gli Auden pubblicano l’ep Non ti piacerà.
  • Auroro Borealo pubblica l’album Sappi che ti ho sempre voluto bene.
7 marzo
  • Su rollingstone.it compare in anteprima Muse, un brano di Francesco De Leo (ex Officina della Camomilla) che anticipa il suo esordio solista su Bomba Dischi. La produzione è di Giorgio Poi, che qui suona anche il sax, mentre il video è di Jacopo Farina. Andrea Suriani si occupa del mastering.
6 marzo
  • Motta pubblica il singolo La nostra ultima canzone.
  • Gli Amandla pubblicano l’album Non ci pensare.
  • Pop X pubblica il brano Barboni su Bandcamp.
5 marzo
  • Mentre in Italia si discutono i risultati delle elezioni politiche, rollingtone.it lancia l’anteprima del nuovo album di Cimini dal titolo Ancora meglio. Alla realizzazione dell’opera hanno contribuito grandi nomi dell’itpop e del vecchio indie: BrunoriCalcutta, Lodovico Guenzi de Lo Stato Sociale.                                                                            
4 marzo
  • Bello Figo pubblica il singolo Ieri sera ho skopato.
2 marzo
  • Gli Zen Circus pubblicano l’album Il fuoco in una stanza, per Woodworm.
  • Baustelle pubblicano Veronica n.2, primo singolo che anticipa L’amore e la violenza vol.2.
  • Coma Cose pubblicano il singolo Post concerto.
  • Il rapper Tedua pubblica l’album Mowgli (per la multinazionale Sony).
  • Viito pubblica il suo secondo singolo, Industria porno.
  • Mèsa pubblica l’album Touché (Puro / Universal).
  • Maria Antonietta pubblica il singolo Pesci.
  • Ospite di Fiorello su Radio Deejay, Calcutta canta Futura di Lucio Dalla.
1 marzo
  • CRLN pubblica il singolo In un mare di niente (Macro Beats).
  • Gli Spartiti diffondono in anteprima su rockit la cover di Ecco i negozi di Lucio Battisti (dall’album Cosa succederà alla ragazza, 1992). L’operazione fa parte di La bellezza riunita, un omaggio ai sottovalutati cinque ‘dischi bianchi’ del cantautore; che secondo alcuni hanno anticipato di 25 anni alcune caratteristiche dell’itpop.
  • In un’intervista per celebrare i 14 anni di attività, i Camillas raccontano la loro storia della musica mainstrindie in Italia: una prima ondata di artisti (Subsonica, Marlane Kuntz, Afterhours, Bluvertigo) che “hanno creato i primi grossi ‘pubblici indie’, i palasport, le arene”; una seconda con Bugo, Dente, ed Elisa (quest’ultima “il primo sfondamento in direzione del pubblico mainstream”); e infine “compare Calcutta, Thegiornalisti… il passaggio è definitivo, la miscela è completata, questi sono diventati autori che lavorano per etichette major, che così hanno rinsaldato il loro potere ed influenza”.
  • In un’intervista a rockit, Daniele Carretti aka Felpa traccia un parallelo fra Ghali e “il Guccini degli anni ’70, non per affinità musicale, ma semplicemente per l’apporto sociale che può avere”. Si rafforza la teoria che i trapper siano in nuovi cantautori.
  • Alla festa di Radio Deejay a Bologna, bagno di folla per Tommaso Paradiso.
  • Vasco Brondi è ospite di Manuel AgnelliOssigeno su Rai3.
28 febbraio
  • Gli Zen Circus pubblicano il singolo Il fuoco in una stanza, anticipando l’omonimo album. Per l’occasione vengono intervistati dal Tg1.
  • Maiole pubblica il brano Tinder.
  • Deejay Chiama Italia intervista gli Eugenio In Via Di Gioia dopo il caso della loro estemporanea performance in treno.
27 febbraio
  • Gino Castaldo salta sul carro dell’itpop dedicandogli un lungo articolo di Repubblica (senza peraltro usare la parola itpop). Il titolo è “Non è musica per vecchi. I nuovi artisti italiani spaccano le generazioni”. Vengono citati Cosmo, Liberato, Carl Brave e Franco 126, Calcutta, Brunori Sas, Thegiornalisti, Coez, Motta, Canova, Siberia. Ovviamente si evoca il botto de Lo Stato Sociale a Sanremo. Castaldo inserisce nel gruppo anche i trapper italiani: Ghali, Dark Polo Gang, Sfera Ebbasta.
  • Gab Loter pubblica su Youtube il nuovo brano De André canta Sportswear (Dark Polo Gang cover).
26 febbraio
  • Gigante pubblica il suo disco di esordio, Himalaya (MArteLabel).
  • Asia Ghergo pubblica la cover di Martelli.
  • Blindur insieme a Luca Romagnoli pubblicano la cover di Anima latina (il classico di Lucio Battisti risalente al 1974).
  • Nell’Italia bloccata dal gelo, gli Eugenio In Via Di Gioiaimprovvisano una performance a bordo di un treno in ritardo.
24 febbraio
  • Cimini pubblica il brano Sabato sera (Garrincha).
23 febbraio
  • I Siberia pubblicano l’album Si vuole scappare. Produttore è Federico Nardelli.
  • Esce l’album Tregua di Felpa, il progetto solista di Daniele Carretti (ex Offlaga Disco Pax).
  • Esce il nuovo pezzo di Gazzelle, che si intitola Martelli, musica allegra con testo nichilista. In particolare fa discutere il ritornello “Oggi mi sparo in testa, mi sparo in testa, mi sparo in testa-a-a…”. Dopo poche ore, la sua cover è già stata pubblicata su Youtube da Il Cantautore Misterioso.
  • Il nuovo pezzo dei Voina, che si intitola Hype, contiene riferimenti sarcastici alle nuove tendenze giovanili (e secondo alcuni, in particolare a Gazzelle).
  • Frenetik&Orang3 pubblicano (per Asian Fake) il singolo Migliore di me, insieme a Coez.
  • My Girl Is Retro pubblica l’ep Bordopiscina.
  • Katres pubblica l’album Araba fenice, per Giungla Dischi.

22 febbraio

  • Prima puntata di Ossigeno, il programma di Manuel Agnelli su Raitre.
  • Esce Fingere di essere ciò che si è, primo disco dei Cucineremo Ciambelle (V4V Records).
  • Belize pubblicano il singolo Fisher Price (Ghost Records).
21 febbraio
  • Dieci giorni dopo la sua comparsa su Youtube, un articolo di rollingstone.it porta alla ribalta il fenomeno De André canta la trap.
  • Mèsa pubblica il singolo A chi.
  • Diari della Fine esordiscono con il singolo Internos.
19 febbraio
17 febbraio
  • Gigante pubblica il singolo Tenebra.
  • Gli Intercity pubblicano il singolo L’indiano.
16 febbraio
  • Al Mi Ami Ora (il festival invernale di Rockit a Milano) Verano e Wrongonyou presentano in anteprima le canzoni dei loro nuovi album (in uscita rispettivamente per 42 Records e Carosello Records). Si esibiscono inoltre Andrea Poggio e Gigante.
  • Si celebra a Milano ITPOP Club – La nuova era – #Party1. Per la selezione musicale i nomi di riferimento sono: Calcutta, Thegiornalisti, I Cani, Coez, Carl Brave & Franco 126, Liberato, Frah Quintale, Lo Stato Sociale, Gazzelle, Giorgio Poi, Canova, Dark Polo Gang, Pop X, Cosmo, Coma Cose, Colombre, Asia Ghergo.
    Tra i padri nobili del fenomeno vengono citati 883, Lunapop, Articolo 31, Tiziano Ferro, Lucio Battisti, Lucio Dalla, Zero Assoluto, Alex Britti e Antonello Venditti.
    La lista dell’old italian indie comprende invece: Gomma, Fast Animals Slow Kids, I Botanici, Gazebo Penguins, Vasco Brondi, Dente, Baustelle, Zen Circus, Marta Sui Tubi, Verdena, Tre Allegri Ragazzi Morti, Bugo, Diaframma, Afterhours, Amor Fou.
  • Max Collini, uno dei padri un po’ più nobili dell’itpop, presenta in una casa del popolo toscana lo spettacolo di letture Dagli Appennini alle Ande, in cui ripropone i testi scritti per gli Offlaga Disco Pax oltre ad altri materiali.
  • Carl Brave x Franco 126 pubblicano Polaroid 2.0, una versione ampliata dell’album di esordio, che comprende quattro brani pubblicati successivamente (Medusa, Cheregazzina, Avocado, Argentario). La casa discografica stavolta è la multinazionale Universal.
  • Lemandorle pubblicano il brano Le 4.

14 febbraio

  • Verano pubblica il primo singolo del suo “nuovo corso”, Dentro la notte, che anticipa l’album in uscita a marzo per 42 Records. La produzione è affidata a Colapesce e Giacomo Fiorenza.

13 febbraio

  • La rapper misteriosa MYSS KETA pubblica su Youtube il brano UNA VITA IN CAPSLOCK (Sony / La Tempesta Dischi).
  • Dolcenera pubblica su Facebook una cover per voce e pianoforte di Sciroppo del trapper Sferaebbasta, “la più grande rockstar italiana”.
  • La Municipàl pubblicano la raccolta B side.

12 febbraio

  • Alla Feltrinelli di bologna si celebra il rientro in città de Lo Stato Sociale dopo l’exploit sanremese. L’assessore Matteo Lepore li invita a tenere un concerto a giugno in piazza maggiore, loro gli propongono di bere piuttosto una birra al Labas (centro sociale sgomberato alcuni mesi prima dal comune).
  • Fabio Rovazzi, ospite su Rai1 a Sottovoce di Gigi Marzullo, parla di Cosmo predicendo per lui un grande successo grazie alla canzone Sei la mia città. Giovanna Bizzarri esegue una cover del brano per voce e pianoforte.
  • Lilo pubblica il brano Febbraio.

11 febbraio

10 febbraio

  • Ad Amici di Canale 5, un concorrente canta Pesto di Calcutta.

9 febbraio

  • Esce la prima raccolta antologica de Lo Stato Sociale, Primati, con il brano sanremese. L’antologia contiene anche Sono Così Indie 2018 + Guest, una versione con il testo aggiornato che ripercorre ironicamente i loro dieci anni di carriera (con cameo di Max Collini, Jovanotti, Manuel Agnelli e Mara Maionchi). Gli inediti sono complessivamente quattro, prodotti da Fabio Gargiulo. Come di consueto l’album è pubblicato dall’indipendente Garrincha Dischi e distribuito dalla multinazionale Universal.
  • Il Foglio pubblica l’articolo “A Sanremo Lo Stato Sociale è la metafora del Movimento 5 Stelle”.
  • Esce il singolo Vicoli di Pretty Solero, con Carl Brave (Asian Fake).

8 febbraio

  • Una nuova ironica osservazione sulle differenze tra indie e itpop compare sulla bacheca di Diesagiowave (ad opera di Damiano Ian Cracco). “Indie: concerto <10€. Itpop: concerto >10€.”

7 febbraio

6 febbraio

  • Lo Stato Sociale esordiscono al Festival di Sanremo con Una vita in vacanza.
  • Su thesubmarine.it compare l’articolo “Itpop: come definire un genere che non esiste” di Giuseppe Guidotti. Si tratta di uno dei primi tentativi di riflessione seria sull’argomento, ma vari commentatori reagiscono manifestando critiche e perplessità.
  • Su Stormi esce una lunga intervista a Max Collini, che alcuni considerano un precursore dell’attuale scena itpop. Collini tra l’altro parla amichevolmente de Lo Stato Sociale, considerando il loro brano Linea 30 (sulla strage di Bologna) un omaggio ai suoi Offlaga Disco Pax.

5 febbraio

  • Paletti pubblica l’album Super (Woodworm).
  • La Dark Polo Gang pubblica il mixtape Sick Side, 11 brani per complessivi 25 minuti.
  • Gazzelle annuncia gli ospiti speciali del suo prossimo tour: Gabry Ponte, Zero Assoluto e Luca Carboni. C’è anche Matteo Mobrici, dei Canova. Il Megasuperbattito tour accompagna l’uscita della versione deluxe di Superbattito, edita stavolta da Sony e ATV, e distribuita da Artist First. Contiene i singoli Sayonara e Stelle Filanti, non presenti nell’originale, oltre ad altri inediti.
  • Teo Filippo Cremonini, su collettivohmcf.com, accosta l’universo culturale itpop a quello dei cinepanettoni. Allo stesso tempo elogia alcuni artisti itpop: ENNE, il trapper DrefGold, Fosco17, Era Serenase, Hermit, l’altro trapper Young Slash.

2 febbraio

  • Calcutta pubblica il singolo Pesto, ennesimo successo istantaneo.
  • Tommaso Di Giulio pubblica il singolo A chi la sa più lunga.
  • Siberia pubblicano il singolo Yamamoto.

1 febbraio

  • Esce Tu lo conosci Coez, la biografia del rappautore romano. L’editore è Arcana, in una collana dedicata ai “Cantautori del Duemila”.
  • I Baustelle annunciano un nuovo tour in primavera.
  • Si annuncia che gli Eugenio In Via Di Gioia saranno ospiti fissi del canale tv religioso Tv2000, alla trasmissione Beati Voi – Tutti Santi.
  • La Municipàl pubblicano il pezzo Vecchie dogane.

31 gennaio

  • Leo Pari pubblica il singolo Dirty Ti Amo.
  • Mèsa pubblica il singolo Oceanoletto (Puro / Universal).
  • TY1 pubblica il singolo Giovane fuoriclasse.

30 gennaio

  • Annunciato l’evento Indie Is Agio, al Circolo Magnolia di Milano, per il 28 aprile.
  • Annunciato un programma televisivo di Manuel Agnelli su Rai3, il titolo sarà Ossigeno. Il leader degli Afterhours è stato protagonista dell’old italian indie nei due decenni scorsi.
  • I Giocattoli pubblicano il brano Ailoviù.

29 gennaio

  • Gigante pubblica il suo terzo singolo, Sopravvissuti (MArte Label).
  • Iosonouncane, Enrico Gabrielli e Corrado Nuccini sonorizzano dal vivo il film svedese del 1918 Ingeborg Holm al festival Seeyousound di Torino.

28 gennaio

  • Laneve pubblica l’album Particolari.

26 gennaio

  • Pop X pubblica l’album Musica per noi (Puro / Universal). Rispetto al precedente ha molto meno appeal radiofonico, e suggerisce un ritorno all’attitudine estrema e delirante che ha sempre contraddistinto l’artista.
  • Motta pubblica il singolo Ed è quasi come essere felice, prodotto da Riccardo Sinigallia, per Sugar Music.
  • Il trapper Ghali pubblica il singolo Cara Italia, già famosa come colonna sonora della pubblicità Vodafone “Shake Remix” dalla chiara impronta multietnica.
  • Maria Antonietta pubblica il singolo Deluderti.

25 gennaio

  • Gli Zen Circus pubblicano il singolo Catene.

24 gennaio

  • Pop X pubblica il singolo Regina, anticipando l’imminente album.

23 gennaio

  • Calcutta annuncia un clamoroso concerto all’Arena di Verona per il 6 agosto 2018. L’evento viene subito definito da qualcuno “l’attacco finale alle vette dell’itpop”.
  • Suvari pubblica Per quel che vale, il secondo singolo che anticipa il disco di debutto Prove per un incendio (To Lose La Track).

22 gennaio

  • La rapper milanese MISS KETA e Populous pubblicano su Youtube il remix di Xananas, ribattezzato Xananas 80.

20 gennaio

  • Liberato pubblica un nuovo video, il suo quarto: Me Staje Appennenn’Amò.
  • Dolcenera pubblica su Youtube la cover di un brano della Dark Polo GangCaramelle.
  • Andrea Coclite su rollingstone.it pubblica l’articolo “L’indie che verrà”, presentando “gli artisti da tenere d’occhio quest’anno”: Generic Animal, Manfredi, Francesco De Leo e Dorso.

19 gennaio

  • Il trapper Sfera Ebbasta pubblica l’album Rockstar, ottenendo un clamoroso immediato successo.
  • Viito pubblica il singolo di esordio Bella come Roma, per Sugar Music.
  • Esce l’album omonimo dei Generic Animal, per La Tempesta Dischi. Il duo è composto da Luca Galizia (autore delle musiche) e Jacopo Lietti (proveniente da Fine Before You Came, e autore dei testi).
  • Esce il disco d’esordio dei Cara CalmaSulle punte per sembrare grandi (Phonarchia Dischi / Cloudheads Records).

18 gennaio

  • Generic Animal pubblicano il singolo Tsunami, con un giorno di anticipo sull’uscita dell’album.

14 gennaio

  • Tra l’1:30 e le 2 del mattino, ENNE fa ascoltare in anteprima il singolo Al centro di una guerra contemporaneamente presso vari organismi della realtà itpop: il Covo di Bologna, la webzine dlso, vari locali in Italia nonché “studi, camerette, cittadine e quartieri ” in varie parti del mondo. Durante questi eventi viene girato il video.

12 gennaio

  • Cosmo pubblica Cosmotronic (42 Records), un doppio album dalla forte spinta al dancefloor e al tempo stesso ambizioni cantautoriali.
  • Nuovo singolo di Takagi & Ketra con Tommaso Paradiso, Da sola / In the night.
  • Edoardo Camurri dedica a Pop X un articolo in prima pagina sul Foglio, dal titolo “Rilke e Pop X”. Secondo il giornalista, l’imminente nuovo album Musica per noi è un manifesto della “sublime dissipazione dell’artista. Per dire, Davide Panizza è un fuoriclasse nello scrivere i testi delle sue canzoni. In Italia non c’è nessuno bravo come lui”.
  • CRLN pubblica Da Capo in collaborazione con Dutch Nazari. Il singolo anticipa l’esordio previsto a marzo su etichetta Macro Beats e distribuito da A1 Entertainment.

9 gennaio

  • Natan Salvemini su Stormi pubblica un articolo dal titolo “Dare un nome alle cose: Indie vs Itpop. Ovvero cosa vi ha fatto di male questo (it)pop?”.

 

2017

31 dicembre

  • Calcutta viene pagato 5000 euro dal comune di Bologna per festeggiare il capodanno con un dj set in Piazza Maggiore. Polemiche per il cachet, che in molti giudicano eccessivo.
25 dicembre
  • Leo Pari pubblica il brano DYO.

21 dicembre

  • Lo Stato Sociale pubblicano il singolo Socialismo Tropicale, secondo alcuni un omaggio al classico indie degli Offlaga Disco Pax.
  • Diamine pubblica il singolo Da qualche parte, che viene presentato da Maciste Dischi come “IT.POP vs FRENCH.TOUCH”.

19 dicembre

  • Cosmo pubblica i brani Quando ho incontrato teTu non sei tu, per anticipare il nuovo disco.
  • Siberia pubblicano Nuovo pop italiano, primo pezzo che anticipa il nuovo disco. Si tratta secondo alcuni di un riferimento al nascente itpop.

18 dicembre

  • Andrea Poggio pubblica l’album Controluce (La Tempesta Dischi).
  • Natan Salvemini pubblica un articolo su Stormi in cui propone di dividere la storia della musica italiana in a.C. e d.C.: ante Calcutta e dopo Calcutta.

15 dicembre

  • Calcutta pubblica il singoloOrgasmo, con successo immediato: è la prima anticipazione dell’album in uscita in primavera (ancora per Bomba Dischi).
  • Frenetik&Orange3 pubblicano per Asian Fake il singolo Interrail insieme a Carl Brave x Franco126.
  • Gli Intercity pubblicano il singolo Un poster.

13 dicembre

  • Gigante pubblica Frank, il suo secondo singolo.

11 dicembre

  • Le Ombre Cinesi pubblicano il loro album di esordio Via Lombardia, 24. Nel brano iniziale Non mi piace flirtare dichiarano “non sono pop, non sono indie, non sono rock”.

5 dicembre

  • Giorgieness pubblicano l’album Siamo Tutti Stanchi (Woodworm).

4 dicembre

  • Carl Brave x Franco126 pubblicano Argentario, la loro “Polaroid #14” (non inclusa nell’album).

1 dicembre

  • Paletti pubblica il singolo La notte è giovane (Woodworm).

27 novembre

  • Galeffi pubblica l’album Scudetto, per Maciste Dischi, distribuito da Artist First. Producono Alessandro Forte (Mòn) e Federico Nardelli (Gazzelle).

24 novembre

  • Giancane pubblica l’album Ansia e disagio su Woodworm.

23 novembre

  • Il rappautore bresciano Frah Quintale presenta al Locomotiv di Bologna il suo album di esordio, Regardez Moi, in occasione dell’uscita. L’etichetta è Undamento (la stessa di Coez), il produttore è Ceri. 

17 novembre

  • Primo singolo di Suvari, progetto solista di Luca De Santis. Si intitola Punto Omega.
  • Nuovo singolo di CiminiLa legge di Murphy (Garrincha).

15 novembre

  • Pinguini Tattici Nucleari pubblicano Gioventù Brucata. L’album conferma la vena umoristica della band bergamasca ricca di riferimenti culturali e politici. Spicca Irene anche per il verso “… le mie mani Brigate Rosse accarezzano te che sei Aldo Moro”.

10 novembre

  • Panorama pubblica un articolo dal titolo “Il flusso creativo di Frah Quintale ha scosso Spotify”, dedicato al cantautorapper bresciano che mentre preparava l’album d’esordio ha reso pubblico sulla playlist “Lungolinea” una sorta di diario sonoro con varie anticipazioni, aggiornamenti e messaggi vocali.
  • Generic Animal pubblicano il singolo Broncio.
  • Kaufman pubblicano l’album Belmondo, per la multinazionale Universal.

4 novembre

  • Al festival di musica elettronica Club 2 Club di Torino si esibisce Liberato. Dopo la beffa del Miami questa è la sua prima performance dal vivo: ma non ne svela l’identità, lasciandolo incappucciato e avvolto nella penombra. In molti peraltro manifestano il dubbio che la persona sul palco non sia il “vero” Liberato, cioè non la stessa voce dei tre brani comparsi su Youtube. L’artista esegue anche un brano inedito.

3 novembre

  • Giancane pubblica il singolo Disagio.
  • Andrea Poggio pubblica il singolo Addormentarsi.

27 ottobre

  • Colapesce pubblica l’album Infedele (42 Records / Believe). La produzione è dello stesso Colapesce insieme a Jacopo Incani (Iosonouncane) e Mario Conte. Giacomo Fiorenza e Andrea Suriani si occupano del mix e della masterizzazione presso Alpha Dept Studio. Nonostante la notorietà consolidata, l’artista siciliano sembra troppo cantautoriale per salire sul carro dell’itpop. Si colloca nel cosiddetto old italian indie, insieme a Brunori SAS, Le Luci Della Centrale Elettrica, Baustelle e altri protagonisti degli anni zero.

20 ottobre

  • Nell’indifferenza generale esce Polverone, il nuovo album degli Amari, ispiratori di molti artisti itpop attuali. Pubblicato dall’indipendente Puro srls, è distribuito dalla multinazionale Universal.
  • Maiole pubblica l’album Music for Europe.
  • Lemandorle pubblicano il singolo San Junipero.

13 ottobre

  • I Coma Cose, un duo di rapper, pubblicano l’ep Inverno Ticinese con dichiarati riferimenti a Lucio Battisti.

6 ottobre

  • Il rapper torinese Willie Peyote pubblica l’album Sindrome di Toret (per la casa discografica 451).
  • Piotta insieme a Il Muro del Canto pubblicano il pezzo 7 vizi Capitale, colonna sonora della serie tv Suburra su Netflix.

29 settembre

  • Germanò, cantautore di Trastevere, pubblica l’esordioPer cercare il ritmo.Secondo una prassi ormai tipica dell’itpop, l’album esce per una casa indipendente insieme a una multinazionale (Bomba Dischi / Universal).

27 settembre

  • Benedetta Perilli e Gianni Santoro dedicano un articolo su Repubblica al fenomeno Liberato: “L’artista del mistero. Lo ascoltano, lo cantano ma nessuno sa chi sia”. Vengono citati i casi di altri anonimi celebri, da Elena Ferrante a Banksy, dai Daft Punk e il defunto collettivo Luther Blissett.

25 settembre

  • Al San Gennaro Day di Napoli si assegna un premio a Liberato. L’anonimo rapper neomelodico manda a ritirarlo il regista Francesco Lettieri, assieme agli adolescenti protagonisti dei suoi tre video.

22 settembre

  • Il rappautore Ghemon pubblica l’album Mezzanotte (su Macro Beats).
  • Colapesce anticipa il prossimo album con il singolo Totale.

20 settembre

  • Giorgio Poi pubblica il singolo Il tuo vestito bianco.

19 settembre

  • Liberato pubblica il suo terzo video su Youtube, Gaiola Portafortuna, in occasione della festa di San Gennaro.

1 settembre

  • Selton pubblicano l’album Manifesto tropicale (per la multinazionale Universal).

1 agosto

  • Sull’account Youtube di Martelli Comparina compare Despasecchio, una cover di Pop X sulla base musicale della hit estiva Despacito.

21 luglio

  • Carl Brave x Franco126 pubblicano insieme a Coez il pezzo Barceloneta.

16 luglio, ore 14:09 – NASCE IL TERMINE “ITPOP”

  • Riccardo Bruggi propone via whatsapp a Nicola Togni (noto come ENNE) di introdurre una nuova espressione per sostituire l’ormai desueto indie: “Io avevo pensato a It Pop, alla fine è pop ed è tipo un rinascimento di questo quindi ci sta un po’ come brit”.

14 luglio

  • Concerto di Pop X al Parco della Musica di Roma.

12 luglio

  • Federico Sardo su Noisey pubblica un articolo dal titolo “Diesagiowave è la massoneria dell’indie italiano”, dedicato al celebre gruppo di Facebook, intervistandone i fondatori Davide Pisa e Matteo Mirenda.

4 luglio

  • Rockit intervista Giancane a proposito del suo nuovo singolo Limone.

30 giugno

  • Frah Quintale pubblica il singolo Cratere.

23 giugno

  • Federico Sardo su Noisey pubblica l’articolo Come trollare la scena indie italiana, che fa scoppiare il caso Cambogia: si svela infatti che il misterioso artista siciliano, uno dei più popolari dell’itpop, in realtà non è mai esistito. Era tutto un fake: il disco, e ciò che è preceduto e seguito ad esso, sono stati una grande beffa per prendersi gioco del pubblico e delle sue mode. I due buontemponi che hanno messo in piedi il progetto si chiamano Davide Iannitti e Riccardo Nicolosi dell’ufficio stampa Ground’s Oranges, detestano l’itpop (anche se nel presente articolo si parla ancora di “indie”) e volevano dimostrare che chiunque può tranquillamente scopiazzare Calcutta arrivando al successo, senza bisogno di avere alcun talento.
    Per l’occasione viene anche pubblicato un video su Youtube, Le Luci Rosa, in cui Cambogia prende congedo dal pubblico e si svela esplicitamente come “estremizzazione della figura del cantante indie e come esperimento sociale” con intenti parodistici. “Vuole sottolineare l’eccessiva importanza attribuita all’hype rispetto alla reale proposta musicale”.
  • La Dark Polo Gang pubblica l’album Twins, che contiene tra gli altri il brano Cono gelato.

21 giugno

  • Thegiornalisti celebrano l’inizio dell’estate pubblicando Riccione, singolo dal potente appeal radiofonico che sarà uno dei maggiori successi dell’anno in Italia.

16 giugno

  • Giancane pubblica il singolo Limone, un pezzo elettropop che racconta il lato oscuro degli anni 80.

9 giugno

  • Brusco pubblica l’album Guacamole (Goodfellas).

4 giugno

  • Tommaso Paradiso accompagna Fabri FibraChe Tempo Che Fa di Fabio Fazio su Raitre, per eseguire la hit Pamplona.

26 maggio

  • Al Miami Festival di Milano, l’annunciato debutto dal vivo di Liberatosi rivela una burla: a salire sul palco sono infatti Calcutta, IZI, Priestess e Dj Shablo.
  • I Canova pubblicano il singolo Threesome.

9 maggio

  • Proprio nel giorno che dava il titolo al suo brano di esordio, alle ore 22:00 Liberato pubblica su Youtube il secondo videoTu T’e Scurdat ‘E Me.

8 maggio

  • Enzo Baruffaldi aka Polaroid, il decano degli indieblogger, recensisce su Rockit Polaroid di Carl Brave x Franco126.

5 maggio

  • Carl Brave x Franco126 pubblicano l’album di esordio Polaroid (Bomba Dischi), una raccolta dei loro brani già pubblicati su Youtube.
  • Il rappautore Coez pubblica l’album Faccio un casino (per Undamento). Tra i collaboratori anche Niccolò Contessa de I Cani, che scrive tra l’altro la musica del singolo La musica non c’è.
  • Fabri Fibra pubblica la hit estiva Pamplona, con la partecipazione dei Thegiornalisti.

28 aprile

  • Diego De Angelis su Noisey dedica un articolo al fenomeno Asia Ghergo, che con le sue cover fai da te ha dato un contributo decisivo alla definizione dell’itpop.

22 aprile

  • Lo Stato Sociale fanno il tutto esaurito al Forum di Assago.

14 aprile

  • Gli Eugenio In Via Di Gioia pubblicano l’album Tutti Su Per Terra.

7 aprile

  • Levante pubblica l’album Nel caos di sostanze stupefacenti (Carosello). Tra i brani anche Pezzo di me, con Max Gazzé.

31 marzo

  • Lemandorle pubblicano il singolo Ti amo il venerdì sera (per la multinazionale Sony).

23 marzo

  • Esce Michel, album d’esordio di Mudimbi. Il cantautorapper di origine congolese, nato a San Benedetto del Tronto nel 1986, ha firmato alcuni mesi prima un contratto con la multinazionale Warner. Inoltre ha aperto il concerto di Samuel all’Alcatraz di Milano, e ha partecipato al Red Bull Culture Clash nella crew “Milano Palm Beach”.

17 marzo

  • Colombre esordisce con l’album Pulviscolo, per Bravo Dischi. Si tratta del nuovo progetto di Giovanni Imparato, già noto come voce e autore dei marchigiani Chewingum, nonché co-produttore per Maria Antonietta. La produzione è dello stesso artista insieme a Fabio Grande (I Quartieri, Joe Victor, Mai Stato Altrove, Shalalalas).
  • Il rappautore Dutch Nazari pubblica l’album Amore povero (per Giada Mesi, l’etichetta di Dargen D’Amico).
  • Gli Endrigo pubblicano l’album Ossa rotte, occhi rossi.

10 marzo

  • Lo Stato Sociale pubblicano l’album Amore, Lavoro e Altri Miti Da Sfatare. Come sempre l’etichetta è Garrincha e la distribuzione Universal.
  • Coez pubblica il singolo Faccio un casino, anticipazione del prossimo album.

3 marzo

  • Gazzelle pubblica l’esordio Superbattito. Inizialmente non è nota l’identità dell’artista romano, Flavio Pardini. Il suo cantautoriato ricco di synth lo impone subito tra i nomi più in sintonia con il fenomeno itpop, ma la critica non è entusiasta e lo considera un sottoprodotto di Calcutta. L’album è prodotto da Igor e Flavio Pardini per Maciste Dischi con la supervisione di Leo Pari, e registrato presso il Cubo Rosso Recording di Roma.
  • Le Luci Della Centrale Elettrica pubblica l’album “Terra”. Si consolida il suo lato più autoriale, poco in sintonia con il nascente fenomeno. L’artista ferrarese non entra nell’itpop e resta nell’old italian indie.
  • Voina pubblicano l’album Alcol, schifo e nostalgia. L’opera contiene tra gli altri il brano Ossa.

24 febbraio

  • Edda pubblica Graziosa Utopia. L’artista milanese è sempre stato un inattuale, estraneo al grande giro indie quando c’era l’indie, ed estraneo al grande giro itpop ora che c’è l’itpop.
  • Colombre pubblica Blatte, secondo singolo che anticipa l’album di esordio. Alla voce anche Iosonouncane.

17 febbraio

  • Con pochi giorni di anticipo sull’uscita dell’album di esordio, Gazzelle pubblica il singolo Zucchero filato.
  • Gli Endrigo pubblicano il singolo Straight outta Villaggio Sereno (BS).

13 febbraio

  • Su Youtube compare il primo video dell’anonimo artista Liberato9 maggio. La regia è di Francesco Lettieri, che invece è già ben conosciuto per il suo lavoro con importanti nomi dell’itpop: Thegiornalisti, Calcutta e Motta.

10 febbraio

  • Giorgio Poi pubblica il suo esordio Fa niente (Bomba Dischi / Universal). Lo stile è più vicino al cosiddetto old italian indie che all’itpop.

1 febbraio

  • Il misterioso Cambogia pubblica l’album La Sottrazione della Gioia, che segue alla pubblicazione di un paio di fortunati singoli. Il personaggio però suscita alcuni dubbi, a partire dal nome scelto che sembra vagamente ispirarsi a quello di un altro artista itpop.

30 gennaio

  • I casertani Gomma pubblicano l’album d’esordio Toska (V4V Records / Believe Digital).

23 gennaio

  • Brunori SAS pubblicaA casa tutto bene, il suo album meno spensierato ad oggi. L’autore di Cosenza si mostra come un maturo saggio che riflette su razzismo, maschilismo, e (autocriticamente) sull’ipocrisia di sinistra. Brunori si conferma uno dei protagonisti musicali della sua generazione, e non fa parte del nuovo fenomeno, restando in quello che poi si chiamerà old italian indie.
  • Enrico Piazza su Rockit segnala l’esistenza di Carl Brave x Franco126, un duo di rapper romani che pubblicano pezzi su Youtube: “la musica che farebbe Drake se fosse cresciuto a Trastevere”.

22 gennaio

  • Lo Stato Sociale ospiti a Che Tempo Che Fa di Fabio Fazio, presentano il singolo Amarsi Male.

20 gennaio

  • Giorgio Poi pubblica il singolo Acqua minerale (Puro / Universal), che anticipa il disco di esordio.

13 gennaio

  • Esce per Warner L’Amore e la Violenza dei Baustelle, protagonisti dell’old italian indie negli anni zero, tuttora vitali e maturi. Non entrano nell’itpop per motivi generazionali, ma ne sono indubbiamente tra i principali ispiratori sia per l’attitudine mainstrindie sia per l’uso dell’elettronica.

2016

30 dicembre

  • I Baustelle pubblicano Amanda Lear, primo estratto dal nuovo album.

19 dicembre

  • In una festa privata a Bologna, viene presentato il classico cinepanettone Vacanze di natale (Carlo Vanzina, 1983) con una colonna sonora alternativa: alle musiche e ai dialoghi originali del film si sovrappone infatti una playlist costituita da brani itpop pubblicati nel corso del 2016. Ne risulta un primo elenco di nomi di riferimento del fenomeno, che comprende tra gli altri: Calcutta, Thegiornalisti, I Cani, Pop X, Motta, Cosmo, Canova, Siberia, Selton fino agli Ex-Otago.

11 dicembre

  • Sull’account Youtube di HateMe compare un video fake di Ludovico Einaudi che esegue Secchio di Pop X al pianoforte.

9 dicembre

  • Lo Stato Sociale pubblicano il singolo Amarsi Male.

5 dicembre

18 novembre

  • Pop X pubblica l’album Lesbianitj (Puro / Universal), che segna il balzo nella notorietà per l’artista trentino. Colpiscono i riferimenti giocosi all’omosessualità, in particolare nel brano Frocidellanike.

3 novembre

  • Alice Oliveri su Noisey stronca il personaggio di Tommaso Paradiso di Thegiornalisti, al tempo stesso certificandone l’irresistibile ascesa.

21 ottobre

  • Thegiornalisti pubblicano Completamente Sold Out (Carosello Records), il loro quarto album in studio, prodotto insieme a Matteo Cantaluppi. Si tratta di un successo annunciato che andrà comunque oltre ogni aspettativa. Insieme a Mainstream di Calcutta, è l’album che definisce il genere itpop.
  • Gli Ex-Otago pubblicano Marassi, per Garrincha e INRI. L’album avrà un discreto successo sulle radio generaliste.
  • I Canova pubblicano Avete Ragione Tutti, per Maciste Dischi.

19 ottobre

  • I Baustelle pubblicano il brano Lili Marleen.

14 ottobre

  • Il rappautore Murubutu pubblica l’album L’uomo che viaggiava nel vento (e altri racconti di brezze e correnti). L’opera contiene tra gli altri il brano Grecale.

13 ottobre

  • Asia Ghergo consacra Cambogia con la cover di Il mare non è niente di speciale.

10 ottobre

12 ottobre

  • Pop X pubblica Secchio, seconda anticipazione del prossimo album.

22 settembre

  • Pop X pubblica Madamadorè, prima anticipazione del prossimo album.

21 settembre

  • Thegiornalisti pubblicano Completamente, il terzo singolo che anticipa l’uscita dell’album Completamente sold out.

20 settembre

  • Motta vince la Targa Tenco per La Fine dei Vent’Anni, come migliore opera prima.

19 settembre

  • Sull’account “SOLDY MUSIC” di Spotify compare il primo brano di Carl Brave x Franco126Solo Guai.

12 settembre

  • Sull’account di Youtube “Cambogia Misteriosa” compare il brano Il mare non è niente di speciale, presentato come “prima anteprima del nuovo album di Cambogia La sottrazione della gioia“.
  • Bufera sul Premio Tenco, che esclude tutti gli artisti itpop dalle cinquine per i migliori dischi e le migliori canzoni dell’anno. Vince ancora la vecchissima guardia dei cantautori, mentre l’old italianindie viene rappresentato dagli Afterhours. Motta è candidato come migliore opera prima.

5 luglio

  • Eugenio In Via Di Gioia Pinguini Tattici Nucleari partecipano alla web serie Kahbum con il pezzo Salvatore aranzulla.

21 giugno

  • Thegiornalisti pubblicano Il tuo maglione mio, secondo singolo che precede l’uscita dell’album Completamente sold out.

20 giugno

  • Asia Ghergo esordisce su Youtube interpretando alla chitarra una canzone di Calcutta, Del Verde. Inizia così il fenomeno dei “coveristi fai da te” che accompagnerà l’esplosione dell’itpop.

24 maggio

  • Verano debutta con un ep omonimo su Garrincha Dischi. Si tratta del nuovo progetto di Anna Viganò (in passato chitarrista per L’Officina della Camomilla).

13 maggio

  • La Municipàl pubblicano l’album Le nostre guerre perdute.

12 maggio

  • Calcutta pubblica il singolo Oroscopo.

27 aprile

  • Thegiornalisti pubblicano Tra la strada e le stelle, primo singolo che anticipa l’album Completamente sold out.

26 aprile

  • Il Duo Bucolico pubblica l’album Cosmicomio.

19 aprile

  • Immanuel CastoLo Stato Sociale pubblicano il singolo Pubbliche dimostrazioni d’odio (Garrincha), un forte atto d’accusa contro l’omofobia.

15 aprile

  • I Siberia pubblicano l’album d’esordio In Un Sogno è La Mia Patria, per Maciste Dischi (distribuito da Artist First, edito da Sony).

21 marzo

  • Gli Ex-Otago pubblicano Cinghiali incazzati, prima anticipazione del nuovo album.

18 marzo

  • Motta pubblica l’esordio La Fine dei Vent’Anni, per Woodworm.
  • I Selton pubblicano l’album Loreto Paradiso.

20 febbraio

  • Dagospiarilancia l’intervista di Rolling Stone a MISS KETA.

8 febbraio

  • Su Rolling Stone compare una intervistaMISS KETA, definita “la regina degli after milanesi”. L’artista si mantiene anonima grazie a grandi occhiali scuri e una mascherina antismog, e difende la sua scelta spiegando che fin dai tempi dell’antica Grecia “solo indossando una maschera puoi dire la verità”. Riconosce come maestri artistici personaggi molto diversi come Antonio Ricci, David Lynch ed Enrico Ghezzi.

29 gennaio

  • I Cani pubblica Aurora, il suo terzo album (42 Records). Molto diverso dai due precedenti, si allontana dal sarcasmo contro la vecchia scena indie – che egli stesso del resto aveva seppellito – e prova a partecipare alla costruzione della nuova che si chiamerà itpop.

23 gennaio

  • Spartiti, il progetto di Max Collini e Jukka Reverberi, pubblicano per Woodworm l’ep Servizio d’Ordine che contiene tra l’altro Elena e i Nirvana.

2015

4 dicembre

  • I Cani pubblica il singolo Il posto più freddo, seconda anticipazione del nuovo disco.

30 novembre

  • Esce l’album Mainstream di Calcutta, per Bomba Dischi con distribuzione Sony Music. Si tratta della prima opera compiutamente itpop. A produrlo è lo stesso cantautore di Latina, insieme a Niccolò Contessa de I Cani e Marta Venturi, mentre il missaggio è di Andrea Suriani. Il primo singolo Cosa mi manchi a fare si afferma rapidamente sulle radio generaliste e sarà seguito da GaetanoFrosinone.

9 ottobre

  • I Cani pubblica il singolo Baby soldato, prima anticipazione del nuovo disco.

25 settembre

  • Immanuel Casto pubblica The pink album, il suo lavoro più ambizioso, con molti riferimenti espliciti all’omosessualità.

18 settembre

  • Immanuel Casto pubblica il singolo Da grande sarai frocio.
  • I Miei Migliori Complimenti pubblica l’ep Le disavventure amorose di walter e carolina.

5 maggio

  • Levante pubblica l’album Abbi cura di te.

30 marzo

  • Iosonouncane pubblica Die, il suo secondo disco, su Trovarobato. Solo sei brani per 38 minuti complessivi, l’opera segna una svolta fortemente personale.

2014

13 ottobre

  • La sconosciuta MISS KETA pubblica su Youtube il pezzo Milano Sushi & Coca, opera del collettivo Motel Forlanini. La presenza nel video compaiono brevi frame di personaggi pubblici, che in seguito verranno censurati.

2 giugno

  • Esce l’album L’Italia peggiore de Lo Stato Sociale, per Garrincha Dischi. Contiene tra l’altro C’eravamo tanto sbagliatiQuesto è un grande paese (con la partecipazione di Piotta), La rivoluzione non passerà in tv e l’ambiziosa Linea 30 (che alcuni considerano un omaggio agli Offlaga Disco Pax).

2013

  • L’Officina della Camomilla pubblica l’album Senontipiacefalostesso Uno (Garrincha).

2011

  • I Cani pubblica Il sorprendente album d’esordio de I Cani, per la 42 Records di Emiliano Colasanti. Il disco è una spietata satira del mondo indie, messo sotto accusa in particolare nei brani Hipsteria, Post Punk e Valleità.

2010

8 giugno

  • I Cani pubblica il suo secondo brano, I pariolini di 18 anni.

3 giugno

  • I Cani, progetto solista di Niccolò Contessa, esordisce su Soundcloud con il brano Wes Anderson che attira immediato e inatteso interesse.

2008

  • Dargen D’Amico pubblica Di vizi di forma virtù. 

 

2005

7 marzo

  • Gli Offllaga Disco Pax pubblicano l’album di esordio, Socialismo tascabile.